Conservazione Digitale

Centro di Eccellenza Italiano sulla Conservazione Digitale

DoD 5015.02-STD:2007 -Design Criteria Standard for Electronic Records Management Software Applications.

Questo standard è stato sviluppato dal Department of Defence (DoD) degli Stati Uniti e poi adottato da tutta l’amministrazione federale americana. La pubblicazione originaria è del 2002 (v. 2), ed è poi stata aggiornata nel 2007 (v.3).

Nella sua finalità originaria lo standard pone una serie di specifiche di base che devono obbligatoriamente essere rispettate dai sistemi software (RMA-Records management Applications) utilizzate per la gestione degli archivi digitali di tutte  le aree operative facenti capo al DoD. Successivamente il suo uso ha cominciato ad estendersi anche nel settore privato ed in altri dipartimenti dell’Amministrazione Federale. La cosa è stata poi formalizzata dai National Archives and Records Administration (NARA) che ha  avallato ufficialmente lo standard 5015.2 definendolo “una base adeguata ed appropriata per indirizzare le sfide fondamentali nel contesto automatizzato che sempre più caratterizza la creazione e l’uso dei record”.

Si tratta quindi di una specifica che riguarda non tanto e non solo la gestione dei record, ma soprattutto la conformità delle applicazioni software che uno sceglie di utilizzare per farlo. Per questo il DoD ha previsto una procedura di certificazione, nella quale un prodotto viene certificato come conforme allo standard DoD 5015.2-STD a seguito di una verifica di conformità effettuata dal Joint Interoperability Test Command (un organismo tecnologico facente capo al DoD), il quale predispone procedure di test, scrive dei rapporti finali sui prodotti certificati e svolge anche ispezioni in situ del software. Benché questa procedura sia stata originariamente pensata come interna al DoD, essa è ovviamente riconosciuta negli Stati Uniti anche nel più ampio contesto sia pubblico che privato, secondo un paradigma tipico nella realtà americana

L’interesse verso questo tipo di certificazione ha subito cominciato a diffondersi anche in Europa, con l’evidente conseguenza di privilegiare i prodotti americani, che questa certificazione cercavano subito di avere, essendo il DoD un cliente di tutto riguardo. Proprio questa situazione ha rapidamente indotto l’Unione Europea a muoversi e ad emanare a breve giro le specifiche MoReq2-Model Requirements for the Management of Electronic Records e MoReq2010-Modular Requirements for Records Systems elaborate da DLM Forum, in particolare MoReq2010 che è specifiacmenet orientato verso la certificazione dei prodotti software.

Le linee guida DoD 5015.2-STD sono articolate in 6 parti:

  1. Informazioni generali
  2. Specifiche obbligatorie
  3. Gestione di record classificati
  4. Gestione dei record in maniera conforme al Privacy Act ed al Fredom of information Act
  5. Trasferimenti
  6. Specifiche non obbligatorie

Di queste la terza riguarda solo le organizzazioni militari e la quarta solo il contesto americano (anche se i principi del Privacy Act e del Fredom of information Act sono sicuramente condivisibili), ma le altre contengono tutte specifiche interessanti, e che infatti hanno le loro corrispondenti in MOReq2 e MoReq2010.

Lo standard DoD 5015.2-STD è direttamente e liberamente scaricabile dal sito di DoD.

Conservazione Digitale © 2014